Oggi sembra esserci molta confusione sulle differenze tra olio minerale, olio semisintetico e olio sintetico. Quale olio è meglio? Quanto c’è di vero e quanta finzione sussiste?  Questo articolo cerca di dare luce su questo argomento un po ‘”scivoloso”.

L’olio motore convenzionale è raffinato dal petrolio greggio. Il petrolio greggio è una sostanza presente in natura che contiene milioni di diversi tipi di molecole, molte delle quali hanno un peso simile ma hanno una struttura diversa. 

Poiché la raffinazione separa i prodotti in base al peso, raggruppa molecole di peso simile comprese quelle con struttura diversa. 

Gli oli raffinati contengono una grande varietà di molecole, molte delle quali non sono necessarie o addirittura compatibili nell’olio. Alcune delle molecole presenti negli oli raffinati sono dannose per il sistema lubrificato o addirittura per l’olio stesso. 

Ad esempio, la paraffina, un comune componente raffinato dell’olio, fa sì che gli oli raffinati si addensino e scorrano male a basse temperature. 

Alcune molecole di olio raffinato possono contenere anche zolfo, azoto e ossigeno, che possono agire da contaminanti e incitare alla formazione di fanghi e altri sottoprodotti della degradazione dell’olio. 

Il lubrificante sintetico, d’altra parte, non è raffinato; è puro e uniforme.

Poiché sono progettati da sostanze chimiche pure, i lubrificanti sintetici non contengono contaminanti o molecole che non servono a uno scopo specifico. Gli oli sintetici contengono solo gli agenti molecolari necessari per lubrificare e proteggere i componenti in modo efficace ed efficiente. Poiché contengono solo molecole lubrificanti lisce e, di conseguenza, scivolano facilmente l’una sull’altra. 

La facilità con cui le molecole di lubrificante scivolano l’una sull’altra influisce sulla capacità del lubrificante sintetico di ridurre l’attrito, che a sua volta influenza il controllo dell’usura, il controllo del calore e l’efficienza del carburante. 

L’uniformità aiuta anche gli oli sintetici a resistere all’assottigliamento nel calore e all’ispessimento nel freddo, il che li aiuta a proteggere meglio nell’intervallo di temperatura operativa di un sistema e aiuta gli oli sintetici a fornire una tenuta migliore rispetto agli oli convenzionali.

Esistono cinque tipi di oli base e in realtà tre diverse classificazioni di oli “sintetici” riconosciuti . Ciò ha provocato un po ‘di confusione.

Prima di elencarvi i 5 tipi di oli base, desidero postarvi questo video di Emanuele Sabatino che ci spiega che l’olio motore non è solo un lubrificante, ma….

Oli base del gruppo I.

Gli oli base del gruppo I sono i meno raffinati di tutti i gruppi e di solito sono una miscela di catene di idrocarburi molecolari frastagliati con poca o nessuna uniformità. Mentre alcuni oli per auto sul mercato oggi utilizzano ancora le scorte di base del Gruppo I, sono più comunemente utilizzati in applicazioni meno impegnative.

Gruppo II

Gli oli base del gruppo II sono comuni nella maggior parte degli oli motore convenzionali (a base di petrolio). Hanno buone prestazioni nelle proprietà lubrificanti come volatilità, stabilità ossidativa ecc., Pur avendo prestazioni discrete in aree quali punto di scorrimento, viscosità della manovella a freddo ed estrema usura della pressione.

Oli base del gruppo III

La maggior parte dei marchi principali di “lubrificante sintetico” sono in realtà “miscele sintetiche”. Questi sono noti come oli base API gruppo idrocrackizzato o idroisomerizzato. Chevron, Shell e altre società petrolchimiche hanno sviluppato processi che comportano la conversione catalitica degli stock di mangimi sotto pressione in presenza di idrogeno in olio lubrificante minerale di alta qualità. 

Il meglio di questi stock di base ha prestazioni simili agli oli a base di polialfaolefina (PAO). Le scorte di base del gruppo III sono considerate oli motore sintetici SOLO negli Stati Uniti. L’Europa non riconosce gli oli a base di Gruppo III come oli sintetici.

In una causa del 1999 intentata da Mobil contro Castrol essenzialmente per false pratiche di marketing, la Corte Suprema degli Stati Uniti ha deciso a favore di Castrol di spianare la strada a loro (e a qualsiasi altro produttore di petrolio) per commercializzare questo gruppo come “olio sintetico”. 

Castrol ha sostenuto con successo che, poiché le scorte di base del gruppo III sono state perfezionate ulteriormente rispetto agli oli “convenzionali” o di gruppo II, le migliori hanno funzionato in qualche modo simile alle scorte di base del gruppo IV, che erano essenzialmente sintetiche. Gli oli base del Gruppo III stanno rapidamente guadagnando popolarità negli Stati Uniti.

A tal proposito desidero postarti quello che, secondo la mia esperienza, è il miglior lubrificante sintetico attualmente in commercio:

Castrol EDGE Professional 5 W di 30 Longlife III - 5 l

Oli base del gruppo IV

I Full Synthetics sono solo oli PAO (polialfaolefine) sintetizzati al 100%. Le scorte di basi sintetiche sono artificiali e personalizzate per avere una struttura molecolare controllata con proprietà prevedibili, a differenza degli oli base minerali che sono miscele complesse di idrocarburi naturali. I sintetici delle polialfaolefine (PAO), quando combinati con additivi (principalmente dagli oli base del gruppo V di seguito), offrono prestazioni eccellenti sulla più ampia gamma di proprietà lubrificanti. 

Oltre alle composizioni chimiche molto stabili, gli oli PAO offrono catene molecolari altamente uniformi. Gli oli base del gruppo IV stanno diventando più comuni nella produzione di prodotti sintetici e persino di miscele sintetiche.

Gli oli base del gruppo V sono sintetici non PAO tra cui diesteri, poliolesteri, naftaleni alchilati e benzeni alchilati tra molti altri. Questi sono utilizzati principalmente nella formulazione di additivi per olio. Poiché alte concentrazioni di questi prodotti chimici possono causare danni a componenti come le guarnizioni. I sintetici del gruppo V non vengono generalmente utilizzati come oli base stessi, ma servono per aggiungere proprietà benefiche agli altri gruppi di oli base. 

È importante notare che questi additivi NON fanno parte della varietà di additivi per olio aftermarket comunemente disponibili; non aggiungerli all’olio motore.

Tra i vantaggi degli oli sintetici PAO Gruppo IV troverai:

  • Controllo della temperatura (calore)
  • Indice di alta viscosità
  • Stabilità termica e ossidativa
  • Fluidità a freddo
  • Controllo della frizione
  • Bassa volatilità 

Il tutto si traduce in:

  • Prestazioni migliorate
  • Più potenza
  • Riduzione delle emissioni
  • Migliore resa chilometrica del carburante
  • Maggiore durata del motore
  • Meno guasti
  • Intervalli di drenaggio prolungati (minori cambi d’olio)
  • Meno sprechi d’olio (incredibili benefici ambientali )
  • Riduzione della dipendenza da olio straniero

Gli oli completamente sintetici sono il futuro della lubrificazione; Gli oli sintetici PAO sono lubrificanti altamente sintetizzati, completamente ingegnerizzati e all’avanguardia che vengono utilizzati in ogni tipo di motore a reazione nel mondo, in ogni forma di competizione automobilistica, in ogni tipo di macchinario industriale e praticamente in ogni applicazione meccanica immaginabile.

Amsoil è stata la prima API (American Petroleum Institute) che ha riconosciuto il lubrificante sintetico approvato per l’uso nelle automobili. Nel 1972 Amzoil (ortografia originale) annuncia l’uscita della prima lattina di 10W-40 sul mercato. 

Due anni più tardi Mobil1, sarebbe stato introdotto nel 1974. Altri seguirono lentamente ma sicuramente rendendosi conto dei reali vantaggi. Ora, molte delle automobili vendute in tutto il mondo vengono pre-riempite con lubrificante sintetico di varie marche. La maggiorparte tendono  scegliere comunque una miscela sintetica di alta qualità, o un olio completamente sintetico PAO. Per quanto riguarda l’olio di petrolio convenzionale o minerale sta lentamente scomparendo.

Di seguito ti posto quelli che sono i migliori 3 oli sintetici attialmente in commercio:

 

Shell Helix Ultra ECT (Extra) 5w30 Olio Motore 100% sintetico 6 barattoli da 1 Litro = 6 Litri

Shell Helix Ultra ECT

Mobil 1 ESP Formula 151060 5W30 - Olio motore completamente sintetico

Mobil 1 ESP Formula 151060 5W30

Castrol 5W-40 EDGE FST Titanium Turbodiesel - 5 litro 5W40 olio motore

Castrol 5W-40 EDGE FST Titanium Turbodiesel

Condividi su: